Ancora sulle aste per dismissioni pubbliche: le figure professionali

Come approfondito nell’articolo precedente (clicca qui per leggerlo) ma, semplicemente come riepilogo di presentazione, le Aste relative alle dismissioni del patrimonio pubblico sono quelle con le quali lo Stato o un Ente pubblico decide di vendere un proprio immobile poiché non soddisfa più le sue esigenze per poi destinare il ricavato ad altre forme di investimento di interesse pubblico.

La Pubblica Amministrazione, per dare attuazione alle norme di legge in materia di dismissioni del patrimonio pubblico, redige regole di partecipazione alle gare contenute in un cosiddetto “disciplinare”.

Quali sono le figure professionali che intervengono in una gara d’asta pubblica? E quali sono le funzioni e le mansioni che svolgono in queste operazioni?

Partiamo da fatto che le Aste oggi si svolgono in modo telematico e che il Consiglio Nazionale del Notariato ha realizzato e messo a punto, in collaborazione con la società Notartel S.p.a., un sistema informatico denominato RAN (Rete Aste Notarili) in grado di gestire l’asta telematica con le maggiori garanzie in termini di sicurezza.

Le aste telematiche si tengono presso il notaio “banditore” ed i notai “periferici” indicati nel bando d’asta e presenti su tutto il territorio nazionale.

Il notaio, nella sua qualità di pubblico ufficiale ed intermediario qualificato, è in grado di rendere comprensibili le nozioni tecnico-giuridiche al partecipante all’asta accertandosi della sua effettiva volontà di gareggiare, nonché di identificarlo in maniera certa sia prima che durante la fase dell’incanto, evitando pericoli di turbativa d’asta ed eseguendo i controlli previsti dalla normativa in materia di antiriciclaggio.

I soggetti che intervengono nelle aste telematiche sono:

  • L’OFFERENTE, e cioè colui che intende partecipare all’asta formulando un’offerta di acquisto;
  • L’INTERMEDIARIO, costituito dai notai banditore e periferico, i quali sono in grado di effettuare un’autenticazione “forte” sul sistema informatico che gestisce l’asta, e che garantiscono l’identità di uno o più offerenti nonché la validità delle offerte ricevute;
  • IL SISTEMA INFORMATICO (RAN), qualificato per la gestione delle aste telematiche, il quale consiste in un’applicazione informatica operante su server connessi in rete intranet, dotati di un sistema di controllo degli accessi e autenticazione “forte”, gestito da un provider di livello qualitativo elevato in grado di garantire il tracciamento di tutte le transazioni effettuate, la loro marcatura temporale, la loro riservatezza e sicurezza mediante sessioni di collegamento sicure e criptate, il trattamento equo di tutte le sessioni coinvolte e tempi di risposta entro limiti certi e la capacità di operare con moneta elettronica gestita dal sistema interbancario o da altri circuiti bancari ufficiali nazionali. La rete intranet in materia di aste telematiche collega con modalità sicure tutti i notai italiani abilitati alla RAN, distribuiti sul territorio nazionale. Il sistema controlla gli accessi di coloro che si autenticano, verificandone i ruoli, conserva i documenti elettronici e ne garantisce l’esibizione ed il mantenimento della validità giuridica nel tempo.

Oltre alle figure che intervengono nelle fasi dell’asta vera e propria, ritengo particolarmente importante quella del CUSTODE, al quale viene affidato l’incarico di conservare, amministrare e gestire i beni oggetto delle vendite, ed è colui che permette a qualunque persona interessata agli acquisti di visionare gli appartamenti prendendo coscienza del loro stato di manutenzione, della loro esposizione, delle loro potenzialità future di valorizzazione a seguito di una ristrutturazione e rivisitazione degli spazi  interni, nonché della possibile redditività generata da una locazione in caso di acquisto per investimento.

Nel prossimo blog, conto di esporre le diverse fasi presenti nelle Aste per le Dismissioni del Patrimonio Pubblico fino all’aggiudicazione del bene e ad alla successiva sottoscrizione dell’atto di compravendita.

Tratteremo più avanti anche la finanziabilità degli acquisti mediante l’erogazione di mutui ipotecari anche attraverso la professionalità e la specializzazione nella specifica materia di Fabio Spalvieri.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *