atto acquisto

Come reperire un atto di acquisto o un documento necessario per la vostra vendita

Abbiamo già in precedenza parlato dell’importanza di avere una corretta documentazione urbanistica e catastale del proprio immobile per poter portare a termine una compravendita.

Oltre all’aspetto tecnico è altrettanto importante possedere gli atti che giustifichino la titolarità del bene posto sul mercato e delle sue eventuali pertinenze. Ma cosa dobbiamo fare quando l’immobile ci è pervenuto per successione legittima dai propri genitori e magari, a questi, era giunto in proprietà attraverso ulteriori successioni?

Il Notaio rogante ci chiederà sicuramente l’atto di acquisto originario dei nonni.

Come possiamo fare per reperire questo documento indispensabile ma così antico? E se il Notaio che all’epoca stipulò l’atto, non fosse più in attività?

Gli atti notarili vengono, per legge, conservati secondo criteri tassativi dal notaio che li ha stipulati fino alla sua morte o al suo pensionamento, purché non si trasferisca in altro Distretto notarile. Al verificarsi di uno dei casi sopra citati, tutti gli atti da lui rogati, rilegati in volume, vengono ritirati dall’archivio notarile distrettuale competente ed ivi conservati per 100 anni.

L’archivio notarile per la città di Roma è sito in via Padre Semeria, in zona Ostiense – Garbatella.

È possibile effettuare una ricerca on-line dell’atto da reperire purché questo non sia antecedente al 1° gennaio 1980; in tal caso bisogna seguire il metodo tradizionale recandosi fisicamente presso l’archivio notarile.

Qualora l’atto di provenienza originario scaturisca da un Decreto di trasferimento del Giudice, poiché trattatosi di un’acquisto effettuato tramite asta giudiziaria, allora il documento andrà reperito attraverso la Conservatoria dei Registri Immobiliari dove, effettuando delle visure ipotecarie sul bene oggetto di vendita, è possibile individuare i relativi estremi utili per le successive richieste.

E se doveste recuperare una copia di una dichiarazione di successione di cui non siete in possesso? O di un testamento?

Per ciò che concerne le dichiarazioni di successione, ed ottenerne copie conformi, avrete a che fare con l’Agenzia delle Entrate (se sapeste dove è stata presentata, quella di competenza). Sarà pertanto necessario presentare, da parte di uno degli eredi o un delegato di questi, presso l’Ufficio Successioni, la relativa richiesta ed attendere mediamente qualche mese per il rilascio.

Relativamente alla richiesta di copia di un Testamento pubblico, questa potrà essere effettuata attraverso il predetto Archivio notarile.

Evitando di dilungarmi ulteriormente sulle modalità di reperire atti e documenti idonei a documentare la titolarità di quanto oggetto di vendita, vi confesso che il mio obiettivo era quello di capire e chiedervi: siete disposti privatamente a recarvi in questi uffici, oltretutto in questo periodo ancora condizionato dalla pandemia da cui non possiamo certo dire di essere usciti, prendendo permessi lavorativi, facendo spesso file e sorbirvi lunghe attese,  per poi scoprire che dovrete nuovamente tornare per la mancanza di una semplice marca da bollo o la ricevuta di un pagamento dovuto?

Credo che anche il nervosismo e l’insoddisfazione per non aver portato a termine il vostro compito e per aver “buttato” una mezza giornata non avendo concluso nulla, sono dell’avviso abbia un peso specifico non indifferente.

Il servizio di una serio e competente agente immobiliare, ritengo debba comprendere anche lo svolgimento di questo tipo di pratiche, mirate all’ottenimento di una completa documentazione, anche sotto l’aspetto della provenienza, oltre che urbanistico-catastale, da parte di chi è obbligato alla sottoscrizione di un incarico di vendita anche se in possesso di piccole quote di proprietà.

Qualsiasi sia la vostra esigenza immobiliare, potete contattarmi attraverso il sito, mail, telefono e whatsapp.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *